martedì 30 giugno 2009

Jazz Ascona entra nel vivo

JazzAscona continua a raccontare al pubblico quanto varie possano essere le espressioni e i colori del jazz. Domani, martedì 30 giugno, lo farà con le voci di interpreti d’eccezione: a cominciare da Niki Haris (in forma strepitosa, alle 20.30 presso lo Stage Lago) e Joan Faulkner, la cantante americana di jazz e blues che si esibirà per la prima volta a JazzAscona 2009, con Joanne Bell e Peggi Blu. Insieme, sono le Three Ladies Of Blues, tre voci magiche capaci di trasportare chi ascolta nella leggenda delle storiche cantanti nere come Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Bessie Smith e Dinah Washington. La Faulkner – ritratta nel manifesto del festival – è in qualche modo il simbolo dell’edizione di quest’anno: per lei esiste solo un modo di vivere la musica, ed è dal vivo, a diretto contatto con il pubblico, a volte addirittura senza il “filtro” di un amplificatore. Stasera sarà alle 21.30 sul palco di Piazza Elvezia.

Alle 22.30 si esibiranno gli Yalloppin’ Hounds, band culto del movimento neo-swing di New York (Stage Chiesa), e alle 23.00 il pianista e cantante Freddy Cole con il suo Quartet. Il fratello del più celebre Nat King Cole, nella sua lunga carriera ha conquistato uno spazio di primo piano, affermando, con la sua voce ruvida e raffinata, una personalità e uno stile del tutto personali. Definito recentemente dal New York Times “il più grande cantante jazz vivente, con un impeccabile senso dello swing", Freddy Cole sarà allo Stage Debarcadero alle 23.00.

All’insegna dei grandi successi dell’R&B e della soul music, i trascinanti Just Another Band J.A.B. tornano in piazza dopo il loro debutto nel concerto speciale tenutosi al Delta Beach Lounge domenica sera. Un gruppo da non perdere per tutti gli amanti dei ritmi balalbili e della soul. Presso il Jazz Club di Piazza Torre la serata sarà all’insegna dello swing! JazzAscona, quest’anno, ospita musicisti di primissimo piano: il palco sarà infatti alle 20.00 del Quartet di Joe Ascione, con “100 years of Benny and Gene”, tributo al clarinettista Benny Goodman e al batterista Gene Krupa, in occasione del centenario dalla nascita di Goodman. “The King of the swing” fu una personalità che lasciò il segno nella storia del jazz, imponendo un suo stile personale e un modo di suonare il clarinetto basato su un ricco fraseggio e su una grande liberà d’espressione. Il suo storico quartetto, composto da Teddy Wilson al piano, Lionel Hampton al vibrafono, Gene Krupa alla batteria e lo stesso Benny Goodman al clarinetto, è oggi idealmente ricreato da Joe Ascione, alla batteria, Allan Vaché (da molti considerato l’erede di Goodman) al clarinetto, John Cocuzzi al vibrafono e Johnny Varro al piano.
All’artista di Chicago è dedicata anche la mostra realizzata da Swiss JazzOrama, al Collegio Papio (26 giugno-5 luglio, dalle 11 ale 18). Sempre lo swing, sebbene interpretato in una maniera del tutto diversa, è quello proposto dalla musica dei Pink Turtle, che tornano ad Ascona per il secondo anno consecutivo, a grande richiesta! Con “POP IN SWING” – titolo anche del loro primo CD, che è stato un grande successo – faranno trascorrere al pubblico due ore di irresistibile intrattenimento con la rivisitazione in chiave “swing” dei grandi successi della musica pop-rock, da “Roxanne” di Sting a “Smoke on the Water” dei Deep Purple, con classe, ironia e grande leggerezza. Stasera avranno spazio nella parte centrale della serata, alle 22.00. Dalle rive del fiume Ticino, arriverà poi la Ticinum Jazz Band, una formazione i cui componenti sono cresciuti a pane e jazz, suonando per anni nei locali del milanese, e poi diventati famosi in Italia e anche nel resto d’Europa. Saranno all’Hotel Castello Seeschloss, dalle 18.00 alle 20.00.

Nessun commento:

Posta un commento